Senza abitudini, l’uomo non vivrebbe a lungo, oppure sarebbe condannato ad una vita molto più impegnativa e faticosa di quella che vive.

Secondo gli scienziati, infatti, le abitudini si formano perchè il nostro cervello è sempre alla ricerca di soluzioni che ci faccia risparmiare energia, e quindi “automatizza” le azioni che ripetiamo più spesso, con lo scopo di risparmiare.

Ecco perchè il meccanismo delle abitudini è importantissimo: immagina se ogni volta che salissi in bicicletta dovessi re-imparare da capo, o se ogni mattina appena alzato, consapevolmente e lucidamente dovessi riflettere su come lavarti, come fare colazione e cosa mangiare, come raderti o come truccarti….se ogni mattina dovessi pensare  a come farti il nodo alla cravatta o a come mettere retro, prima e seconda per recarti al lavoro.

Le abitudini ci consentono di risparmiare energia in azioni che compiamo con frequenza, per poter dedicare l’energia risparmiata ad altro.

Non tutte le abitudini però sono utili: secondo il terzo dei 4 pilastri di #CrescitArmonica, il percorso di consulenza che propone Whitening con la formula “Risultati o Rimborsati”, per capire se una abitudine è efficace oppure no, è positiva oppure no basta guardare i risultati di questa: se sono positivi, allora l’abitudine serve, altrimenti non è efficace.

Secondo questo terzo pilastro, i risultati che otteniamo dipendono dalle  azioni che mettiamo in campo e se le azioni ripetute che eseguiamo – le abitudini – ci portano risultati gratificanti, positivi, interessanti, buoni, allora non possono che essere “buone abitudini”.

A volte però le abitudini non sono così buone: ci sono automatismi che ci fanno del male, come ad esempio mangiucchiare snacks di fronte alla televisione, oppure mettersi in poltrona dopo cena, ma anche reagire ad una situazione con ira, o etichettare e giudicare con leggerezza…

Le abitudini possono essere POTENZIANTI o DEPOTENZIANTI, a seconda che portino risultati migliori di quelli che possiamo ottenere consapevolmente e con impiego di energia e sforzo, oppure poco efficaci.

Uno dei fattori determinanti per raggiungere i nostri obiettivi sicuramente è la qualità e l’efficacia dei nostri comportamenti abitudinali!

Invece, piuttosto che lavorare sulle nostri abitudini, preferiamo  lamentarci : ed appunto, il lamento (ne abbiamo parlato spesso) è una abitudine depotenziante.

Tutto questo in teoria è sacrosanto: tutti noi cadiamo subito dopo, perchè cambiare atteggiamento richiede energia, quella stessa energia che l’abitudine ti consente di risparmiare e che, se vuoi migliorare, devi tirar fuori, impiegare e far lavorare parecchio, sopratutto all’inizio.

Secondo Duhigg le abitudini non si possono cancellare, si possono solamente sostituire.

Cancellarle è impossibile, e sostituirle costa fatica: per almeno 21 giorni, secondo Duhigg, per 66 giorni secondo altri studiosi (Lally et al.  – Lally, van Jaarsveld, Potts e Wardle, 2010 se clicchi qui puoi scaricarti lo studio  completo) se vuoi costruire una nuova abitudine potenziante in luogo di una depotenziante devi mettere sforzo, devi mettere energia, devi “muovere il culo”.

Questa è davvero una delle cose che nessuno può fare per te: se ci pensi bene, però, è una grande fortuna, anzi è eccitante pensare che il risultato dipenda solo da te, come i vantaggi che otterrai.

Credo che questa sia la radice del potere.

Quali abitudini devi cambiare? Semplice, quelle che non ti portano i risultati che desideri. Non Facile a farsi perchè, se lo fosse, lo avresti già fatto.

Ed in genere sai quali sono le abitudini che ti aiutano e quelle che ti tolgono “potere”: se non hai le idee chiare, , una fonte esterna, come l’assessment PDA presentato da uno specialista, può aiutarti a capire e darti una indicazione preziose.

Abbiamo deciso di approfondire questo argomento semplicemente andando a scovare un pò ovunque le abitudini che  aiutano imprenditori e manager ad ottenere risultati migliori.

Tenendo fede all’Etica quale principio inspiratore e costruttore del Successo, tutta l’attività di Whitening dalle sue origine ad oggi ha avuto questo interesse sotteso: capire quali sono le azioni di successo che creano risultati migliori di quelli che stiamo ottenendo, e trasformarle in abitudini. Ecco perchè le nostre formazioni sono così piene di esercizi ed esercitazioni, e perchè la nostra consulenza può essere proposta con  la formula, che nessun altro usa, del “Risultati o Rimborsati”: guarda il video e scarica l’e-book sugli errori più comuni dell’imprenditore: per capirne di più sulle tue abitudini, potrebbe essere buon punto di partenza. Ed è gratis.

Se vuoi rimanere approfondire, scarica i documenti gratuiti sulle nostre pagine, iscriviti alla newsletter e se vuoi contattaci: è un meraviglioso viaggio, che se desideri potremo fare insieme.