La fine dell'anno per le aziende

La fine dell'anno per le aziende

La fine dell’anno è sempre un momento delicato per le aziende. Il 2023 si sta per concludere e, come sempre, la chiusura di un ciclo rappresenta una fase cruciale. Arriva infatti il momento delle procedure aziendali di fine anno, quell’insieme di attività di analisi, revisione e pianificazione che consentono di concludere l’anno fiscale in modo organizzato e preparare il terreno in maniera ottimale per quello successivo.

Queste procedure possono variare in forma e tempistiche a seconda della tipologia di azienda, ma trovano un punto d’incontro in due macro attività analitico-strategiche:

  • valutazione del rendimento aziendale dell’anno appena concluso;
  • pianificazione del budget per l’anno successivo.

Ogni realtà imprenditoriale si trova in questa fase di “scollinamento” tra i due esercizi, e dovrebbe dedicare il giusto tempo ad esaminare con attenzione quello appena terminato con l’obiettivo di lanciarsi nel migliore dei modi in quello conseguente.

Valutazione alla fine dell’anno: produttività e bilanci

Questa valutazione è un passo importante per misurare le prestazioni finanziarie e operative di un’azienda. Con l’idea di individuare i punti di forza e le lacune che il sistema “azienda” ha mostrato durante l’anno, si prendono in esame diversi indici chiave utili per comprendere la salute finanziaria e il rendimento complessivo dell’impresa.

Tra i principali c’è sicuramente il Margine di profitto, che indica il livello di efficacia della gestione delle entrate evidenziando la percentuale di profitto generato dalle entrate totali al netto di spese, imposte, ammortamento, interessi.

Altrettanto importante è il Margine operativo lordo (MOL), l’indicatore di redditività che evidenzia il reddito di un’azienda basato solo sulla sua gestione operativa.

Anche se a volte vengono utilizzati indifferentemente, il MOL si distingue dall’EBITDA (Earnings Before Interests, Taxes, Depreciation and Amortization) perché in quest’ultimo vengono dedotti i costi di svalutazione e accantonamenti.

In sostanza, il MOL è una misura della redditività dell’azienda che non considera i costi relativi a interessi, tasse, deprezzamento di beni e ammortamenti, mentre questi vengono calcolati nell’EBITDA.

Per eseguire un’analisi corretta della produttività aziendale non vanno trascurati neanche gli indici di produttività del lavoro che servono a valutare l’efficienza di utilizzo delle risorse umane in relazione ai costi sostenuti per il personale.

In particolare, questi indici sono:

  • Fatturato per addetto: indica il fatturato prodotto in media da ogni addetto e si calcola dividendo i ricavi provenienti dalle vendite per il numero degli addetti;
  • Valore della produzione per addetto: alternativo al precedente, indica anch’esso il rendimento del fattore umano;
  • Valore aggiunto per addetto: per verificare la ricchezza media generata da ogni addetto;
  • Incidenza del costo del lavoro sul valore della produzione (rapporto tra costo del lavoro e valore della produzione);
  • Rendimento del personale in base al costo, che si calcola con un rapporto tra valore aggiunto (o output) e costo totale del personale.

Pianificazione del budget per l’anno successivo

Da questo momento l’azienda volge lo sguardo in avanti, verso l’anno successivo.

La pianificazione è un processo fondamentale per stabilire obiettivi, definire strategie e e organizzare risorse al fine di raggiungere determinati risultati.
Pianificare, per un imprenditore, è quell’attività che aiuta l’impresa a trovare la destinazione giusta e i giusti passi da compiere per arrivare all’obiettivo prefissato.

D’altronde, un’impresa che si approccia al nuovo anno senza pianificazione è come una nave che salpa da porto senza sapere dove andare.

Questo vale anche se entriamo nello specifico della pianificazione del budget, processo strategico dettagliato è utile a garantire che l’azienda abbia le risorse necessarie per raggiungere i suoi obiettivi nell’esercizio seguente.

L’analisi dei risultati dell’anno corrente seguita dalla definizione degli obiettivi e delle priorità aziendali, includendo la previsione delle entrate e delle spese pianificate per ciascun reparto sono le attività che apparecchieranno la tavola per l’anno successivo.

E tu, come stai affrontando questa fase nella tua azienda?

Se vuoi approfondire con noi questi argomenti, scrivi pure a chiedi@whitening.life, ti risponderemo prontamente!

E ti suggeriamo anche una lettura perfetta dedicata a questo argomento: Leggere un business (anche il tuo) di Andrea Ragnacci, uno dei nostri preziosi collaboratori, acquistabile nello shop di Wiseman Publishing & Video.

Per approfondire i nostri percorsi e sui nostri servizi, visita la pagina del sito dedicata al nostro shop.

Frase del mese di Giugno 2024:

“La domanda più potente e quella che fa capire al Cliente che tu sei lì per affari ma anche per trasmettere un valore”

Jeffrey Gitomer

WhiteningNewsletter
Articoli recenti

Share This Story, Choose Your Platform!

Post correlati

keyboard_arrow_up